• La riforma digitale della Pubblica Amministrazione si fa con Urbi Smart

    La riforma digitale della Pubblica Amministrazione si fa con Urbi Smart

    Tecnologia, servizi e soluzioni per l'innovazione, la crescita e il progresso della PA
  • La fattura elettronica trova una nuova spinta verso la PA

    La fattura elettronica trova una nuova spinta verso la PA

    ... e rilancia la gestione del documento elettronico, la dematerializzazione e la conservazione
  • Risparmi e razionalizzazione della spesa pubblica

    Risparmi e razionalizzazione della spesa pubblica

    Rispondi agli obblighi di legge e rendi efficiente il Tuo Ente!
  •  

PA Digitale s.p.a. - Innovazione Pubblica Amministrazione

A conclusione del percorso di cambiamento cominciato con lo scorporo del ramo d'azienda dalla Zucchetti s.p.a., dal 4 febbraio 2010 Zucchetti PA Digitale s.p.a. è diventata PA Digitale s.p.a.

Leggi il Comunicato Stampa.

La nostra unica Mission

La PA Digitale, con un organico di oltre 100 addetti e partner qualificati sul territorio, vuole aiutare l’ente a raggiungere gli obiettivi dettati dal piano di e-governement 2012 e adesso dal Nuovo codice dell’Amministrazione Digitale (CAD) per arrivare ad una Pubblica Amministrazione Digitale: tramite le tecnologie informatiche e la rete Internet designare l'insieme delle attività amministrative al fine di perseguire gli obiettivi di efficacia, efficienza, economicità, trasparenza e democraticità nell’erogazione dei servizi pubblici e nello svolgimento dei procedimenti amministrativi. Innovare per semplificare, per garantire efficienza, per servire il cittadino e per ridurre i costi della nostra Pubblica Amministrazione.

Pubblica Amministrazione digitale:
norme, obblighi e opportunità

Il Codice dell’Amministrazione Digitale (D.Lgs. n. 82/2005) ha tracciato il quadro normativo entro cui deve attuarsi la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione.
Le successive modifiche introdotte dal D.L. 235/2010, hanno poi avviato un ulteriore processo verso una PA moderna, digitale e sburocratizzata.

La riforma della PA, tuttavia, seppur intraveda in tali disposizioni il punto di riferimento primario per tradurre le potenzialità offerte dall’innovazione tecnologica in maggiore efficienza, efficacia e soddisfazione di cittadini e imprese, passa attraverso ulteriori e sempre più numerose normative.

Piano e-government 2012,  D.Lgs. 150/2009 (Legge Brunetta),  D.L. 5/2012 (Decreto Semplificazioni),  D.L. 83/2012 e L. 134/2012 (Decreto Sviluppo),  D.L. 95/2012 e L. 135/2012 (Spending Review),  D.L. Crescita 2.0,  DDL 50/2012 (Semplificazioni bis), Legge Stabilità 2013…

… Ma anche Agenda Digitale, Amministrazione Aperta, open data, centrali di committenza e MePa, trasparenza, certificazioni online, pagamenti elettronici, comunicazioni telematiche, PEC, gestione associata delle funzioni comunali, responsabilità dirigenziale, riuso del software ecc., sono termini sempre più ricorrenti nella produzione legislativa e dettati sempre più spesso dalle esigenze strettamente connesse a quel processo di digitalizzazione che è imprescindibile per una reale modernizzazione degli Enti Pubblici.

(continua...)

Urbi: soluzione obbiettivi e-Gov 2012

Entro il 2012 sarà facilitato l’accesso dei cittadini-clienti ai servizi della PA, saranno ridotti i tempi di attesa e i cittadini potranno esprimere giudizi sul grado di customer satisfaction (Reti amiche, Linea amica, Emoticons).

Entro il 2012 saranno ridotti i flussi cartacei a favore di processi documentali totalmente informatizzati (Casella elettronica per i cittadini, le amministrazioni pubbliche, le imprese e i professionisti; fatturazione elettronica, pagamenti on-line; DURC on-line; operazione trasparenza; gestione documentale; attuazione del CAD - Codice per l’Amministrazione Digitale).

Entro il 2012 si perverrà alla razionale ed efficace diffusione di strumenti standardizzati, in conformità con le regole tecniche per la Carta nazionale dei servizi, per l’identificazione e l’autenticazione sicura, necessari per accedere ai servizi in rete delle amministrazioni pubbliche che richiedono elevati livelli di interattività, riservatezza e protezione dei dati trattati.

Entro il 2012 sarà operativo un sistema standardizzato per conoscere ed utilizzare i dati geografici delle PA

Entro il 2012 sarà operativa una anagrafe unitaria integrata e efficiente.

SEMINARIO: La gestione dei servizi in forma associata

Giovedì 13 novembre 2014, ore 14.30-18.30

Sala Consiliare del Comune di Lesa

Piazza IV Novembre, 1 - Lesa

Seminario gratuito

Entro il 31 dicembre 2014, i Comuni con meno di 5.000 abitanti devono obbligatoriamente passare all'esercizio in forma associata di tutte le funzioni fondamentali previste dall'art. 14 del D.L. 78/2010 (art. 1, c. 530, L. 147/2013).

La gestione associata delle funzioni dei piccoli Comuni s'inserisce in un contesto di riforme che trovano forza nell'esigenza di razionalizzare le entrate e contenere la spesa pubblica locale. Nel rispetto dell'autonomia dei Comuni, la gestione associata può e deve portare a una gestione più efficace delle funzioni e dei servizi nell'interesse delle comunità e dei territori.

PA Digitale spa, sponsor dell'evento, può accompagnare i Comuni nel processo di digitalizzazione che, rispondendo alle disposizioni di legge, attraverso la tecnologia e il web, conduce gli Enti verso l'efficienza e la semplificazione dei servizi.

Consulta il programma del seminario