Parere AGCM (Antitrust) e richiamo sul rispetto della concorrenza e appalti nella conservazione digitale a norma | PA Digitale – Soluzioni Innovazione Pubblica Amministrazione

Parere AGCM (Antitrust) e richiamo sul rispetto della concorrenza e appalti nella conservazione digitale a norma

Lo scorso 19 dicembre 2016, nel bollettino n. 45, l’Autorità Garante della Concorrenza del Mercato (AGCM ovvero Antitrust) ha rilevato alcune criticità correlate all’impatto sulle dinamiche concorrenziali inerenti la fornitura di servizi economicamente contendibili (…) senza il ricorso a ordinarie procedure competitive.

In particolare, a seguito del ricorso presentato dalla coalizione ANORC-AIFAG dei Conservatori Accreditati per una verifica della regolarità sull’assegnazione dei servizi di conservazione e archiviazione informatica a diverse pubbliche amministrazioni italiane, AGCM si è espressa in merito agli accordi sottoscritti con l’Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali (della Regione Emilia Romagna) per i servizi di conservazione dei documenti informatici con enti e amministrazioni locali, invitando a una modifica degli accordi presi in virtù delle criticità segnalate al fine di garantire la salvaguardia delle corrette dinamiche concorrenziali del mercato.

L’Antitrust ha inoltre inviato all’ANCI e a diverse pubbliche Amministrazioni Locali, un Parere ai sensi dell’art 22 della legge 287/90, in cui si richiamano tutte le Pubbliche Amministrazioni al rispetto della disciplina della concorrenza e degli appalti nel settore della conservazione e archiviazione informatica.

Consulta il bollettino n. 45 dell’Autorità Garante della Concorrenza del Mercato (a pag. 16 l’attività di segnalazione e consultiva indirizzata all’Istituto per i Beni Artistici e Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna, all’ANCI, alla Provincia Autonoma di Bolzano, al Comune di Capua e al Comune di Sant’Antioco)

Consulta il sito ANORC