Per gestire tutte le entrate in pagoPA scegli URBI Pay

Riapertura finanziamenti Investimento 1.4 PNRR – Avviso Pubblico 1.4.3 “ADOZIONE PIATTAFORMA PAGOPA”

SCADENZA CANDIDATURE:

  • 25/11/2022 Target COMUNI
  • 13/01/2022 Target Altri Enti

PA Digitale, partner tecnologico degli enti, con il Team di risorse specificatamente dedicate al PNRR, accompagna i clienti con professionalità e competenza lungo tutto il percorso: dall’analisi delle esigenze e degli obiettivi che si pone l'Ente, alla presentazione della candidatura ai fondi PNRR fino al piano di attivazione delle soluzioni e dei servizi oggetto dei contributi e nel processo di integrazione dei servizi digitali con le piattaforme nazionali di identità digitale (SPID, CIE, eIDAS), pagoPA, IO app.


PagoPA è stato realizzato dall’Agenzia per l’Italia Digitale in attuazione del Codice dell’Amministrazione Digitale – CAD e rientra nel percorso di attuazione delle diverse disposizioni che le PA devono realizzare e promuovere ai fini degli obiettivi di razionalizzazione e contenimento della spesa pubblica.
Il sistema dei pagamenti elettronici, nel quale tutte le PA devono integrare i propri sistemi di pagamento entro il 28 febbraio (D.L. 76/2020 Semplificazioni), si basa sulla piattaforma del Nodo dei Pagamenti – Sistema Pubblico di Connettività (SPC), infrastruttura a disposizione di tutti gli Enti Creditori per fornire servizi e rendere disponibili funzioni di cooperazione applicativa tra differenti soggetti (Enti Creditori e Prestatori di Servizi di Pagamento-PSP) al fine di consentire il processo di pagamento telematico.

Il PNRR prevede, nella componente M1C1 “Digitalizzazione, innovazione e sicurezza nella PA”, investimenti pari a 6,14 Mld al fine di supportare la strategia di digitalizzazione in corso, erogando finanziamenti per progetti specifici concepiti in armonia con le disposizioni del CAD e di tutte le altre normative e linee guida, in modo da perseguire l’obiettivo della digitalizzazione.
Nello specifico, la Misura 1.4.3 “Adozione piattaforma pagoPA” prevede il finanziamento di interventi finalizzati all’integrazione di tutti i servizi di incasso erogati dai Comuni con pagoPA quale piattaforma digitale per i pagamenti verso le PA da parte di cittadini e imprese in modo da favorire una completa digitalizzazione dei pagamenti con conseguente semplificazione per i cittadini.
L’Avviso di riferimento, pubblicato il 12/09/2022 sulla piattaforma dedicata PA digitale 2026, prevede l’invio delle candidature entro il 25/11/2022 per i COMUNI ed entro il 13/01/2023 per gli ALTRI ENTI.
Vedi la news della rubrica Normalmente Digitale


PA Digitale partner tecnologico per gli enti

PA Digitale S.p.A. in qualità di Partner Tecnologico ha ideato una proposta specifica ,URBI Pay, per accompagnare i clienti in pagoPA con competenza e professionalità, sollevandoli dagli oneri economici e organizzativi di implementazione e configurazione tecnica e, non di poca importanza, dalle attività formali che derivano dai colloqui con PagoPA S.p.A.

La proposta di PA Digitale, infatti, prevede:

- servizi per supportare gli enti lungo l’intero processo, dall’adesione al Nodo dei Pagamenti (con la redazione e condivisione, ad esempio, del piano di attivazione fino alla messa in esercizio del sistema; sono inoltre previste attività formative sull’utilizzo della soluzione applicativa e il servizio di help desk per gli operatori dell’Ente;

- componente tecnologica per l’interconnessione al Nodo dei Pagamenti, la cooperazione applicativa con il Nodo, l’integrazione con il sistema di back end dell’ente e l’interfaccia di front end verso l’utente. La duttilità della soluzione consente oltre che l’interfacciamento con tutte i gestionali del sistema URBI Smart che producono pendenze (entrate), anche la possibilità creare nuovi servizi per permettere la corretta ed efficace gestione degli incassi di uffici privi di applicazioni gestionali, inserendo servizi spontanei in linea con la tabella tassonomica di pagoPA.

I Clienti URBI Smart, con le soluzioni di Contabilità e Siope+ già in uso, possono beneficiare di importanti automatismi che consentono la riconciliazione puntuale dei pagamenti (tra il flusso del Giornale di Cassa secondo il nuovo tracciato SIOPE+ e il flusso di dati proveniente dal Nodo), con lo spacchettamento dei bonifici cumulativi e la generazione dei provvisori d’incasso.

URBI Pay è realizzato in partnership con eRemind, società specializzata nello sviluppo e nella progettazione di software e nell’assistenza tecnica in ambito bancario e nell’area pagamenti.